Musei e siti d'interesse

Scuola Convitto di Pomologia e Orticoltura

via A. Rossi 8, Schio

Descrizione

All'interno del quartiere operaio "Nuova Schio", oltre agli edifici abitativi, Alessandro Rossi commissionò per il villaggio alcune strutture complementari ad uso sociale, evitando così di rendere l'area un semplice dormitorio.

Vennero realizzati servizi quali: bagni pubblici, ghiacciaia, lavatoio, scuole. Alcune di queste strutture sono andate perdute, mentre altre hanno cambiato destinazione d'uso, come nel caso della Scuola di Pomologia. Progettata dall'arch. Antonio Caregaro Negrin negli anni 1883-84 si distingue per la maestosa architettura di tipo prealpino, ispirata a modelli belgi e tedeschi: tetto a due spioventi e numerose finestre rettangolari. E' costituita da tre piani nel corpo centrale e due nelle ali laterali. L'intonaco, come molte abitazioni del quartiere, si presenta costituito da differenti fasce cromatiche, gialle e rosse.

La Scuola di Pomologia aveva il compito di formare da un punto di vista teorico i futuri agricoltori e va collegata a quanto il senatore A. Rossi stava realizzando a Santorso nel Podere Modello, attiguo alla sua villa, dove si svolgevano le attività pratiche grazie alla presenza di numerose serre, macchinari ed altri impianti per una produzione agricola.

L'impegno nell'ambito scolastico e formativo di Alessandro Rossi non si limitò dunque al campo industriale, ma si estese anche a quello agricolo, allo scopo di favorirne la modernizzazione. La scuola venne chiusa sul finire dell'Ottocento indirizzando i giovani presso altre sedi e l'edificio venne utilizzato come scuola elementare, denominata "scuola di campagna" e successivamente come "fabbrica di cioccolato".

La funzione attuale, dopo l' intervento di restauro è residenziale, mentre nell'edificio a due piani ha sede dal 1971 la sezione locale del Club Alpino Italiano.

 

 

Correlati

Musei e siti d'interesse
Castello

Situato sopra il colle che domina il centro storico di...

Musei e siti d'interesse
Prà della Tezza

Prà della Tezza è un luogo utilizzato fin dai secoli...